Dove sei: >> Homepage >> Italia >> Cultura e Spettacolo >> Dettaglio news
CULTURA Libri: romanzo storico ''S. ELIA JUNIORE''
 
Giovedì 07 Marzo 2013

Il nuovo romanzo storico di Oreste Kessel Pace narra il bios di uno dei santi italo greci piu' importanti della storia della Mediterraneo: S. Elia Juniore.
Anno del signore 823. L'Italia meridionale e' invasa dagli eserciti Agareni. L'impero Bizantino e' l'unica potenza che si confronta con il nemico saccheggiatore e sanguinario. In questo clima, a Castrogiovanni (odierna Enna) nasce un bambino straordinario: Giovanni. Fin da piccolo è in perenne contatto con i santi, Dio ed i suoi messaggeri: gli angeli. Prevede il futuro, guarisce chi non potrebbe essere guarito. A circa dieci anni è già conosciuto in tutta la Sicilia e persino i grandi guerrieri bizantini si recano al suo cospetto per ascoltare le profezie sul nemico e sulle battaglie: Giovanni non sbaglia nulla, mai.
Ma è solo l’inizio della grande avventura di Giovanni in giro per il mondo a profetizzare e guarire, a compiere opere straordinarie che in pochi anni lo renderanno celebre e ricercato persino dal Papa.
Il primo viaggio in Palestina e poi nella Città Santa dove il Patriarca Elia lo veste di monaco e gli cambia il nome proprio in Elia.
Nel 840 sarà ad Alessandria, quindi ad Antiochia e di nuovo in Sicilia attraverso l’Africa, Taormina, Sparta, in Calabria nella Valle delle Saline dove erige una scuola e un monastero, Pentidattilo e Roma, Amalfi, Reggio Calabria, Naupatto, Ellade per morire il 17 agosto dell’anno del Signore 903.
Le vicende narrate sono tantissime perché Elia fu ovunque e ovunque lasciò il segno, con il suo forte carattere, le profezie ed i miracoli. Opere straordinarie, incredibili, tali da rimanere per sempre, fino ad oggi, nei luoghi del suo passaggio. Un’opera italo greca, bizantina e saracena. Una storia vera che è la storia del Mediterraneo.
Cinque anni di lavorazione tra studio e stesura.
Premio Letterario Internazionale “Calabria Cultura e Turismo” nel 1998 direttamente dalle mani di Vittorio Sgarbi e dal critico letterario Franco Albanese.
Praticamente adottato dal dott. Previtera Rosario della Ecotouring Costa Viola che ha coinvolto nel progetto di pubblicazione la Kaleidon Edizioni, di Roberto e Filippo Arillotta.
Un romanzo storico ambientato nel tra il IX ed X secolo d.C. di oltre duecentoquaranta pagine.
La prefazione, redatta da colui il quale è considerato tra i più grandi narratori viventi e presto candidato al premio Nobel per la Letteratura: Dante Maffia, è un certificato letterario dentro un’opera letteraria.
Abbiamo incontrato Oreste Kessel Pace nella sua città: Palmi. Ci ha offerto un thé nel suo “laboratorio” privato, tra una bellissima collezione di cineprese, proiettori, macchine fotografiche ma, soprattutto, in un ambiente con migliaia di libri.

Josue Lucero Conrado:
Perché un romanzo storico su un santo italo greco medievale?

O.K.P.
Per molti motivi: partiamo dal presupposto che tutti i Bios dei personaggi storici religiosi possono essere considerati fondamentali per lo studio della Storia del Mediterraneo ma, soprattutto, dell’Italia. Si tratta comunque dei Padri fondatori del Cristianesimo in Sicilia ed in Calabria. Nel caso di S. Elia Juniore, ci troviamo in un periodo storico delicatissimo, in cui si decideranno le caratteristiche sociali del futuro calabrese e siciliano. Ovviamente, poi, c’è il motivo principale: un affascinante concentrato di messaggi sulla Vita e di Morte, il significato dell’Anima e dell’Esistere. Il tutto in una vita densa di avventure e battaglie apocalittiche che hanno cambiato il corso della Storia.

Josue Lucero Conrado:
Il tuo è, effettivamente, un romanzo storico. Una forma narrativa a metà tra il saggio storico ed il romanzo di genere. Leggendo, si viene trafitti da una tecnica realistica, cinematografica, cruda e molto purificatoria. Il tuo stile è ormai inconfondibile come nel precedente romanzo storico S. ROCCO DI MONTPELLIER e nei molti racconti storici che hai pubblicato.

O.K.P.:
Ritengo che sia il modo più opportuno per essere un narratore sincero. Raccontare ad occhi chiusi la Verità della Storia proprio come dovrebbe essere accaduta. Se è violenta, bisogna vivere la violenza nella sua integrità scientifica. E così via. La magia del romanzo dentro la scienza storica. Non credo che sia giusto andare per il sottile, significherebbe prendersi gioco del Lettore e di se stessi: non si scrive in questo modo. Infatti, solitamente, mentre scrivo soffro moltissimo, piango, rido, mi ferisco. Rivivo insieme al Lettore la medesima esperienza dei personaggi. In questo modo, entrambi, ne rimarremo coinvolti per sempre, anche dopo aver terminato il libro. Per sempre insieme.

Josue Lucero Conrado:
Di che periodo stiamo parlando?

O.K.P.
Siamo nel decimo secolo. Non soltanto la vera storia di S. Elia il giovane, ma è un viaggio nel tempo di oltre mille anni in un Mediterraneo devastato dalle conquiste Saracene, Agarene e Bizantine (o Romee, come preferiscono molti eminenti studiosi); si tratta della vera vita di un personaggio straordinario, soprannaturale, viaggiatore, direi che in ogni pagina c’è un’avventura da leggere. Ho scritto il libro come ogni mio lavoro: ossia utilizzando fonti storiche certe, affidabili e serie. Sono onorato di essermi guadagnato l’introduzione di Dante Maffia il quale, forse, sarà candidato per il premio nobel per la Letteratura ma, soprattutto, di aver centrato in pieno l’obbiettivo principale: divulgare il Respiro dei nostri Antenati

Josue Lucero Conrado:
Chi fu sant’Elia Juniore? Un uomo o un superuomo?

O.K.P.:
Beh, messa in questi termini sembrerebbe di parlare un qualcosa tipo Batman.

Ridiamo.

No. Scherzo. Ovviamente. La domanda centra una delle questioni più importanti. Ovviamente S. Elia Juniore fu un uomo scelto da Dio per svolgere delle missioni molto importanti, riportate integralmente nel BIOS scritto da un misterioso narratore (forse proprio il suo discepolo Daniele). Si tratta di un percorso spirituale fin dalla nascita (a Castrogiovanni, odierna Enna, dove presenteremo il libro la prossima primavera) con miracoli di ogni tipo ma anche l’edificazione di una importante scuola religiosa proprio sul monte che sovrasta Palmi e che, ovviamente, finirà per prendere il suo nome: monte S. Elia. Fu un uomo che, divenne famoso come il profeta, sia per il popolo, sia per gli eserciti bizantini, sia per i religiosi. Richiesto in udienza dal Papa molte volte. Professò messaggi di amore, di carità e di perdono. Viaggiò in tutto il Mediterraneo convertendo pagani. Insomma, un Guerriero della Luce.  

Josue Lucero Conrado:
Cosa stai scrivendo, adesso?

O.K.P.
In realtà, sto studiano molto. Mi sto occupando delle Civiltà Antiche con particolare riferimento al Neolitico. Sono affascinato dai Popoli del Mare o Pelasgi e dal periodo che li precede. La nascita, insomma, delle prime Civiltà. Il passaggio dal Matriarcato al Patriarcato. E così via. Le prime forme di scrittura. Ecco, tutto questo e altro. Sto scrivendo alcuni saggi in questo senso. Inoltre, sto anche studiando la Scrittura Artistica Moderna o Scrittura Creativa per cui sto scrivendo anche un libro. Per quanto riguarda la narrativa, sto scrivendo invece un romanzo non storico dal titolo provvisorio di IL SANTO MAFIOSO. Tuttavia sto studiando per scrivere il romanzo storico-mitologico dei BRONZI DI RIACE e quelli fondamentalmente mitologici di DEMETRA, PERSEFONE. Tutto è definito per il Respiro dei Nostri Antenati, unico motivo per il quale noi oggi esistiamo: in questo senso vertono tutti i miei sforzi.

Josue Lucero Conrado:
Ma so anche che stai lavorando come GhostWriter

O.K.P.:
Si. Per grosse case editrici nazionali. Ancora in formula di proposte, anche se ho già qualche proposta. Ma, ovviamente, non posso parlarne nemmeno sotto tortura.

Josue Lucero Conrado:
Grazie per l’ospitalità

O.K.P.
Grazie a te. I miei mondi appartengono ai miei Lettori.

Josue Lucero Conrado

 
 
FOTI CROCIERE
OTTICA IN
 
   
 
 
 
 
17/04/2014 08:31 - Violenza sulle donne: Via Crucis di dolore e di riflessione voluta dalla CPO di Bagnara Calabra
17/04/2014 07:39 - BAGNARA Sabato 19 aprile la Pro Loco presenta il libro ''L'appuntamento galante'' di Natalino Tripodi
17/04/2014 07:32 - Wine Theatre a Reggio Calabria al terzo appuntamento, lungo l’antica via Popilia con i vini DOC ed il suino nero di Calabria
17/04/2014 07:25 - LOCRI Dal 19 aprile la prima ''Fiera di Epizefiri''
17/04/2014 07:22 - REGGIO CALABRIA Ordine dei Medici: vittoria storica nel torneo interprofessionale Uisp
17/04/2014 07:18 - Una reggina vincitrice regionale del Premio letterario ''La Giara''
17/04/2014 07:10 - REGGIO Ultimi giorni per visitare la mostra del San Luca di Mattia Preti al Museo Diocesano
17/04/2014 07:06 - Francesca Spanti unica calabrese qualificata alle finali nazionali di ginnastica ritmica in programma a Spoleto il 26 e 27 aprile
16/04/2014 18:42 - REGGIO CALABRIA Mobilita' in deroga: 90 lavoratori hanno firmato il contratto e saranno utilizzati dalla Provincia
16/04/2014 18:37 - Rapina a mano armata alla farmacia di Lazzaro: la solidarieta' dell'ANCADIC
16/04/2014 18:32 - REGGIO Si e’ svolto alla Provincia il tavolo tecnico sul ripristino della viabilita’ sul lungomare di Siderno
16/04/2014 18:19 - A Bagnara sono scomparse le indicazioni delle vie cittadine
16/04/2014 14:04 - BAGNARA Chiuso il cancello del Porto: i pescatori protestano. Zappia: ''risolveremo il problema''.
16/04/2014 08:15 - Giusy Versace a Roma alla convention dei ''cuperliani'': ''serve un partito che si apra al confronto, basta slide, twitter, e slogan''
16/04/2014 07:10 - CALCIO Pro Bagnara: due Giovanissimi, Francesco Barila' e Domenico Gioffre', al provino per l'Udinese Academy
16/04/2014 07:05 - Si e' tenuto a Palmi il dibattito sul ''Futuro dell'Europa''
16/04/2014 07:00 - Cambio al vertice del Coordinamento Provinciale UILPA dei Vigili del Fuoco
15/04/2014 21:56 - Dieni (M5S): ''Salviamo l’impianto CONI del Rione Modena''
15/04/2014 21:50 - L'ANGOLO DELLA POESIA - Capovolti lavori
15/04/2014 14:28 - Importante risultato per la Pro Loco di Bagnara: firmato protocollo d'intesa con l'Universita' Telematica Pegaso
15/04/2014 14:23 - BAGNARA 2° Trofeo Tam Bike a Bagnara, vincono Pullano e Munafo'
15/04/2014 14:18 - ''Dal 28 aprile saranno sospesi i servizi di assistenza alle fasce deboli nel Comune di Reggio'': la denuncia del Forum del Terzo Settore
15/04/2014 14:13 - REGGIO Rao: ''Premio da pubblicazione. Questo e' marketing territoriale''
15/04/2014 14:08 - REGGIO Sara' presentato domani a Palazzo Campanella il libro ''Maladolescenza, quello che i figli non dicono''
15/04/2014 13:57 - LAZZARO L'Anadic denuncia la presenza di nidi di processionaria presso la Scuola Media e il Piazzale Zagarella
15/04/2014 07:03 - ''Carta, penna e... '' fiorisce la scrittura Laboratorio di Scrittura Creativa al Convitto 'T. Campanella'
15/04/2014 06:58 - CITTANOVA Ecco il sapone a marchio comunale
14/04/2014 19:48 - A Palmi il convegno ''La sostenibilita' del paesaggio. Palmi risorsa e opportunita'''
14/04/2014 19:39 - Consiglio Regionale: conferenza capigruppo: serrato confronto sulla legge elettorale
14/04/2014 19:36 - Ventiquattresimo appuntamento stasera per NtaCalabria Sport
 
     
Sagra del CinghialeCalabria Pesca
Costaviolaonline.it - Quotidiano di Informazione di proprietà della Coop. Caravilla
Reg. Trib. RC N. 03/09
Meteo   |   Necrologie   |   Utility   |   In vetrina   |   Siti Amici   |   Giochi   |   Registrati